GROK – Tutto il gusto del vero Grana Padano Made in Italy

Buonasera!

Oggi ospito nel mio blog uno snack sano e senza glutine a base di Grana Padano. Questo snack croccante si chiama Grok.

logo grok (2)

Grok è un gustosissimo snack a base di Grana Padano cotto al forno e non fritto, croccante e friabile, tutto da sgranocchiare, gustoso al palato, in grado di esaltare il gusto e le proprietà del suo ingrediente principe.

Perfetto da solo (come snack) oppure per accompagnare altri cibi dando un tocco in più ai vostri piatti.

Ma ecco cosa mi ha gentilmente inviato l’azienda:

IMG_3906

Con Grok ci si può sbizzarrire in mille modi… L’ho provato nell’insalata ed è una bomba! Ve la mostro:

IMG_3925

Una semplice (e triste!) insalata con lattuga, pomodori e carote assume un gusto tutto diverso con Grok. Ho utilizzato Grok Gusto Classico. Ci ho messo un filo di aceto balsamico e vi assicuro che la mia insalata era una bontà! Inoltre la “grokkantezza” di Grok supplisce alla mancanza dei carboidrati, il che è un bene (soprattutto per me, che vivrei di carboidrati!).

IMG_3928

Tra qualche giorno avrò amici a cena. Ho intenzione di preparare degli antipastini con Grok. Ve li mostrerò 😀

Mi piacerebbe provarli anche nel passato di verdure, ma forse in questo periodo è un po’ troppo caldo. Ma non si sa mai, se lo faccio vi farò sapere!

Per informazioni su Grok ecco il loro SITO e la PAGINA FACEBOOK.

Alla prossima!

Annunci

DETERSIVO PER I PIATTI FAI DA TE – E la Natura sorride!

Era da un po’ che ci pensavo ma non l’avevo mai fatto prima d’ora. Ieri, invece, ho aperto gli occhi e mi son detta: “Oggi preparo il detersivo per i piatti!”.

Allora mi sono vestita e sono uscita a prendere gli ingredienti che mi mancavano.

Perché preparare un detersivo per i piatti fatto in casa? Ci sono almeno 3 validi motivi:

1. STOP ALL’INQUINAMENTO! Utilizzando solo prodotti naturali, questo detersivo non solo non inquina disperdendosi negli scarichi, ma fa bene agli scarichi stessi.

2. STOP A MANI DEVASTATE DAGLI AGENTI CHIMICI! Forse il limone non sarà super idratante, ma di certo non è nocivo come gli ingredienti chimici che troviamo in un normale detersivo per i piatti. Questo è vantaggioso soprattutto per chi, come me, non utilizza i guanti.

3. STOP ALL’UNTO! Questo detersivo ha un altissimo potere sgrassante, più di quanto faccia un normale detersivo per i piatti.

Aggiungo che la profumazione è buonissima e delicatissima.

In internet ho trovato un sacco di ricette diverse. Per questo motivo, non sapendo quale fosse quella “più giusta” ho deciso di provare a fare una ricetta “base” alla quale proverò ad apportare delle modifiche se mi sembrerà necessario.

Ecco la ricetta base:

INGREDIENTI

  • Limoni: 2
  • Sale fino: 100 gr
  • Aceto di vino: 50 ml
  • Acqua: 200 ml

PROCEDIMENTO:

  • Ho tagliato i limoni a pezzettini (eliminando i semi) e li ho frullati finemente insieme al sale e ad un goccio d’acqua riducendo gli ingredienti in poltiglia

Immagine

  • Nel frattempo ho versato l’acqua rimanente e l’aceto in una casseruola e ho acceso il fuoco
  • Ho aggiunto la poltiglia all’acqua e aceto e ho fatto bollire il tutto (mescolando di tanto in tanto) per circa 15 minuti

Immagine

  • Ho lasciato raffreddare il composto e l’ho poi versato in una vecchia bottiglietta di bagnoschiuma da 250 ml

Ed ecco il mio detergente per i piatti ad impatto zero!

Immagine

L’unica nota negativa (ma è solo una questione di abitudine) è che questo detersivo non fa schiuma. Basta abituarsi… All’inizio si ha l’impressione di non pulire e si tende ad usare tanto prodotto. Ma fin quasi da subito ci si rende conto che in realtà il detersivo è molto efficace seppur usandolo in piccole quantità!

D’ora in poi cercherò di usare solo ed unicamente detergente fatto in casa.

Fatelo anche voi!

L’ambiente è troppo importante per essere rovinato e distrutto con agenti chimici.

Doniamo ai nostri figli e ai nostri nipoti un ambiente sano.

Se tutti cominciassimo a fare un piccolo passo in questa direzione riusciremmo a dare alla Natura il rispetto che merita!

Cucinare sano, facile e veloce? Si può, con MAGIC COOKER !

Dopo un paio di settimane di latitanza, eccomi di nuovo qui. E questa volta ho il piacere di parlarvi della mia PRIMA COLLABORAZIONE! Sono molto fiera di questa collaborazione ed ora vi spiego perché!

magic_cooker Logo

MAGIC COOKER è un coperchio. Ma non un semplice coperchio: si tratta di un coperchio decisamente innovativo che propone un nuovo metodo di cottura SANA, FACILE e VELOCE.

Il brevetto è tutto italiano e il materiare è acciaio inox.

Ma ecco come funziona: MAGIC COOKER sfrutta il calore umido che si crea all’interno della pentola e il calore riflesso dal coperchio verso il basso. Grazie a queste due azioni combinate è possibile non solo risparmiare la metà del tempo (risparmiando anche energia e, di conseguenza, denaro) ma anche di cucinare il modo sano senza bisogno di utilizzare l’olio o il burro per non far attaccare i cibi alla pentola! Quindi cucina senza grassi esaltando il sapore dei cibi!

Il Magic Cooker si trasforma a seconda della fiamma e dell’ altezza della pentola in grill, tostapane, friggitrice, microonde, forno ventilato o pentola a pressione sempre cucinando a basse temperature. I cibi ,con Magic Cooker , vengono cotti a basse temperature e rimangono più sani mantenendo le caratteristiche organolettiche quasi inalterate.

L’azienda mi ha inviato uno splendido coperchio di 27cm di diametro che però è studiato in modo tale da adattarsi anche a pentole di diametro più piccolo. Insieme al coperchio, all’interno della confezione, c’era anche un cd informativo e un ricettario che è molto utile per avere ispirazione per la preparazione di piatti di fantasia!

Ma… VEDERE PER CREDERE!

Oggi ho preparato un facile e veloce RISOTTO DI ZUCCHINE. Ecco come ho fatto:

Ho semplicemente tagliato a pezzetti una zucchina e mezza e l’ho messa in una padella con un po’ di cipolla, un po’ di pepe, 110 gr di riso, 200 ml di acqua e mezzo dato.

Immagine

Ho acceso il fuoco, ho coperto la pentola col MAGIC COOKER, e l’ho lasciato cuocere a fuoco lentissimo per 15 minuti mescolando una sola volta. E indovinate? NON GOCCIOLA! Un sogno 😀

foto (1)

Ed ecco il risultato:

Immagine

Non ci potevo credere!

Era la mia prima ricetta con MAGIC COOKER e sono rimasta davvero sbalordita.

Credo che questo coperchio sia davvero rivoluzionario perché offre un modo alternativo per cucinare in modo tradizionale: niente più microonde, ad esempio, cosa che mi rende davvero felice. Non ho il microonde ma avevo intenzione di prenderlo prima o poi. Ora non ne sento più la necessità perché il Magic Cooker mi facilita il compito e so che posso cucinare sano e buono anche avendo poco tempo a disposizione.

Ecco il sito dell’azienda:

https://italia.magiccooker.net/

La pagina Facebook:

https://www.facebook.com/pages/Magic-Cooker/100225513449409?ref=ts&fref=ts

E il canale YouTube:

http://www.youtube.com/user/MAGICCOOKER2001?feature=watch

Buona settimana!

SFORMATO (gâteau) DI PATATE – Ricetta

Buongiorno!

Apriamo il week end con un’altra ricetta, decisamente improvvisata.

Ieri mattina mi sono resa conto che avevo delle patate che era necessario utilizzare al più presto (prima di rischiare che fiorissero 😀 ). Allora ho pensato di preparare quello che viene definito gâteau di patate (più semplicemente uno “sformato”) con quello che avevo in casa.

Devo dire che è venuto abbastanza bene. Peccato non avessi della mozzarella (sarebbe stato il tocco in più che avrebbe dato del valore aggiunto alla ricetta) ma l’ho sostituito con del gorgonzola. Non è proprio la stessa cosa, ma gli ha dato un tocco di sapore in più.

Ma non mi dilungo, ecco la ricetta del gâteau di patate “Michela Style” 😀

INGREDIENTI:

  • patate – 800 gr
  • porri – mezzo gambo
  • funghi misti trifolati – 250 gr
  • gorgonzola – 150 gr
  • uova – 2
  • parmigiano – 80 gr
  • sale – q.b.
  • pepe – q.b.
  • noce moscata – q.b.
  • burro – 40 gr

PROCEDIMENTO: 

  • Lavate e lessate le patate per circa mezz’ora in acqua salata
  • Sbucciatele, riducetele a pezzetti e poi schiacciatele con lo schiaccia patate

Immagine

  • Aggiungete le uova, circa 50 gr di parmigiano, il sale, il pepe e la noce moscata
  • Nel frattempo, in un’altra ciotola, mescolate i porri (tagliati a piccoli pezzettini), i funghi e il gorgonzola

Immagine

  • Unite i due composti mescolando per far ben amalgamare gli ingredienti
  • Imburrate una pirofila e cospargetela con il pangrattato

Immagine

  • versate il composto nella pirofila e livellatelo per bene
  • cospargete la superficie con il restante parmigiano e dei fiocchetti di burro

Immagine

COTTURA: 

  • Preriscaldate il forno a 180°
  • Raggiunta la temperatura desiderata, infornate il gâteau e cuocetelo per circa 30 minuti (accendete il grill negli ultimi 3/5 minuti per dorare la superficie del gâteau).
  • Sfornate e lasciate raffreddare almeno 20 minuti prima di servirlo.

Immagine

Tiepido è una bontà, ma anche freddo ha il suo perché… L’ho mangiato a pranzo appena sfornato e poi l’ho portato al lavoro ieri sera e lo mangerò anche oggi a pranzo 😀

Immagine

Lo sformato di patate è un piatto molto semplice che si presta a diverse variazioni sul tema. Se avete le patate in casa il gioco è fatto, perché poi potete aggiungere ciò che volete e particolarizzare la ricetta a vostro piacimento!

Buon week end!

Michela

FOCACCIA con CIPOLLA e STRACCHINO – Ricetta

Era da un po’ che non postavo una ricettina… Ed eccomi qui (si nota che AMO i carboidrati? 😀 )

Questa è una ricetta che ho trovato nel web (non ricordo dove) ma alla quale ho apportato alcune modifiche necessarie ed altre a mio piacimento.

Eccola qui:

FOCACCIA CON CIPOLLA E STRACCHINO

INGREDIENTI:

  • farina 00 – 300 gr
  • farina di manitoba – 230 gr
  • acqua – 300 ml
  • sale – 8 gr
  • zucchero – 1 cucchiaino
  • lievito di birra fresco – 12 gr
  • olio extra vergine d’oliva – 50 gr
  • cipolla: mezza (bianca)
  • stracchino: 250 gr
  • sale grosso: q.b.

TEMPO DI LIEVITAZIONE: 2 h

TEMPO DI COTTURA: circa 15 minuti

PROCEDIMENTO:

  • Sciogliete il lievito in 100 ml di acqua tiepida insieme allo zucchero
  • Mescolate le due farine
  • Unite il composto liquido ad una piccola parte della farina
  • Sciogliete il sale e l’olio (30 gr circa) nella restante acqua (200 ml)
  • Unite il secondo composto liquido al resto della farina
  • Mescolate fino a completo assorbimento dell’acqua
  • Lavorate energicamente il composto per circa 10 minuti (o fino a quando risulterà un composto liscio ed omogeneo). Se necessario, aggiungete della farina.
  • Formate una palla, disponetela in un’ampia ciotola, copritela con la pellicola trasparente e riponetela in un luogo tiepido e non esposto alle correnti d’aria (il forno spento è perfetto – meglio se con la luce accesa che velocizza la lievitazione)

Immagine

  • Lasciate lievitare il composto ottenuto per almeno un’ora (dovrebbe bastare a farlo raddoppiare di volume)
  • Ungete una teglia (di circa 20×30 cm) con 3/4 cucchiai di olio d’oliva e stendetevi il composto lavorandolo con le dita
  • Rovesciate il composto in modo da ungere anche l’altro lato

Immagine

  • Coprite la teglia con la pellicola trasparente e lasciate lievitare il composto per un’altra ora
  • .Nel frattempo tagliate mezza cipolla bianca a dadini e riducete lo stracchino a pezzettini
  • Al termine della lievitazione, disponete la cipolla sulla superficie della focaccia, successivamente lo stracchino e, come ultimo ingrediente, qualche granello di sale grosso

Immagine

COTTURA:

  • Preriscaldate il forno a 180°
  • Prima di infornare, spruzzate la superficie con un po’ d’acqua (più acqua utilizzerete, più la superficie resterà morbida – ma non esagerate, 3/4 cucchiai possono bastare)
  • Infornate e sfornate quando i bordi cominceranno a dorarsi (circa 15 minuti).

La vostra focaccia è pronta!

Immagine

Calda, appena sfornata, è deliziosa, ma fredda è forse ancora più buona!

Immagine

Se non la consumate il giorno stesso la potete conservare in frigo e potete consumarla anche il giorno successivo senza necessariamente scaldarla, basta levarla dal frigorifero almeno un’ora prima di mangiarla!

Se la provate, fatemi sapere come vi è venuta. Vi assicuro che i miei amici (miei ospiti ieri per il 1° maggio) hanno gradito 😀

Buon quasi-weekend!

A presto

Michela

CUPCAKES CON FROSTING AL FORMAGGIO

Buongiorno e buon sabato a tutti!

Questa mattina mi sono svegliata con la voglia di preparare qualcosa di buono. E cosa c’è di più buono e sfizioso delle cupcakes? Utilizzando la ricetta base poi ci si può sbizzarrire in mille modi, sia aggiungendo ingredienti all’impasto base, sia variando le decorazioni. Spesso faccio quelle semplici con la glassa, oppure con la pasta di zucchero, oppure (la variante che preferisco perché è la più sfiziosa) con un topping fatto con il formaggio philadephia e i coloranti alimentari. Ma bando alle ciance, ecco la ricetta:

INGREDIENTI (per 12 cupcakes):

  • farina: 120 gr
  • zucchero: 120 gr
  • burro a temperatura ambiente: 125 gr
  • uova: 2 (grandi)
  • lievito chimico in polvere (circa 8 grammi – un cucchiaio raso)
  • buccia di 1 limone grattugiata (o aroma di limone)
  • vanillina: 1 bustina (o aroma di vaniglia)
  • sale: 1 pizzico

COTTURA:  circa 15/20 minuti a 170° (dipende dal forno)

INGREDIENTI PER IL FROSTING:

  • philadelphia: 200 gr
  • zucchelo: 70 gr
  • panna: 100 ml
  • coloranti alimentari (meglio se in polvere)

PROCEDIMENTO:

  • Preriscaldate il forno a 170°
  • In una ciotola spezzettate il burro e mischiatelo allo zucchero fintanto che risulterà un impasto quasi schiumoso (usate lo sbattitore)
  • aggiungete le due uova e continuate a lavorare con lo sbattitore

Immagine

  • aggiungere al composto la farina, il lievito, la vanillina e il sale precedentemente mescolati

Immagine

  • aggiungete la buccia del limone grattugiata
  • mescolate il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo e piuttosto denso
  • inserite i pirottini all’interno dello stampo per cupcakes/muffins
  • versate l’impasto all’interno dei pirottini. Non deve superare la metà del pirottino perché durante la cottura i cupcakes raddoppiano di volume (in alternativa agli stampi potete utilizzare delle coppettine di alluminio usa e getta con o senza pirottini – se non mettere i pirottini dovete però imburrarle e metterci della farina perché l’impasto non si attacchi!)
  • Se volete potete aggiungere delle gocce di cioccolato all’impasto oppure inserire un pezzo di cioccolato (fondente) al centro delle cupcakes prima di infornarle.

Immagine

  • infornate le cupcakes. Dopo 15 minuti controllate la cottura inserendo uno stuzzicadenti nell’impasto. Se esce pulito, le cupcakes sono pronte.
  • Una volta sfornate e sformate lasciatele raffreddare mentre preparate il frosting.

Vi consiglio di preparare il frosting e poi lasciarlo in frigorifero fintantoché non servirete le cupcakes (o comunque poco prima) perché il frosting resta più compatto al fresco, e sarebbe un peccato dover conservare le cupcakes già decorate in frigorifero (e quindi servirle fredde). Piuttosto preparate il frosting e poi conservatelo in frigorifero e decorate le cupcakes all’ultimo minuto, se vi è possibile.

Ecco il procedimento per il frosting:

  • montate la panna con uno sbattitore elettrico
  • mescolate lo zucchero al philadelphia
  • incorporate la panna

Immagine

La consistenza di questo frosting è abbastanza liquida quindi potete decorare i cupcakes utilizzando un cucchiaio, non è necessaria la sac à poche. C’è una variante più densa, fatta con il burro al posto della panna. Il risultato è molto diverso. Ma ve ne parlerò più avanti.

Potete decorare le vostre cupcakes con codette di zucchero o di cioccolato o con qualsiasi altra decorazione vi venga in mente.

Ecco come sono venute le mie cupcakes dopo la decorazione:

ImmagineIMG_2905IMG_6215

Carine, vero? E sono anche buone 😀

Diciamo che esteticamente non sono un perfetto prodotto di pasticceria, ma fanno la loro bella figura 😉

Buon divertimento e buon appetito!

Alla prossima!

BISCOTTI SEMPLICI – Ricetta

Buongiorno!

Questa mattina avevo voglia di preparare qualcosa e siccome stavo finendo i biscotti per la colazione, ho pensato di prepararli con le mie mani! Ne ho preparati circa 60, questo vuol dire che per i prossimi 10 giorni non avrò bisogno di acquistare i biscotti al supermercato. Inoltre, trovo che i biscotti fatti in casa (come un po’ tutte le cose fatte in casa) siano più sani non avendo conservanti di alcun tipo al loro interno.

I biscotti, poi, si conservano tranquillamente per un bel po’ di tempo senza perdere la loro fragranza (se conservati in un luogo fresco e asciutto e all’interno di una confezione ben chiusa – io uso i sacchetti richiudibili dell’Ikea!).

Quella che vi presento è la ricetta base che utilizzo sia per i biscotti semplici che per quelli decorati. A volte aggiungo del cacao all’impasto base, oppure dei pezzi di cioccolato fondente o della frutta secca.

A volte farcisco i biscotti semplici con della glassa all’acqua o della ghiaccia reale e li ricopro con delle decorazioni colorate e diventano veramente bellissimi (oltre ad essere proprio buoni!).

Ecco la ricetta:

BISCOTTI SEMPLICI

INGREDIENTI:

  • Farina tipo “00” – 330 gr
  • Zucchero semolato – 110 gr
  • Burro – 125 gr
  • Uova – 2
  • Lievito chimico in polvere – 10 gr circa
  • Buccia di un limone grattugiata (non necessario, ma il gusto è migliore!)

COTTURA: 10/15 minuti a 160/180° (dipende dal forno)

PROCEDIMENTO:

  • Sciogliete il burro a bagnomaria
  • Ponete tutti gli ingredienti su una spianatoia

Immagine

  • Lavorate l’impasto fino a renderlo liscio ed omogeneo (se necessario aggiungere della farina)
  • Avvolgete il composto nella pellicola trasparente e riponetelo in frigorifero per almeno mezz’ora

Immagine

  • Preriscaldate il forno a 160° (dipende dal forno, dopo vari esperimenti ho constatato che questa per me è la temperatura giusta)
  • Con l’ausilio di un matterello stendete una sfoglia di circa 5 mm di spessore sulla spianatoia cosparsa di farina per non far attaccare l’impasto (che risulta piuttosto appiccicoso)
  • Utilizzando delle formine di vario tipo (possibilmente più meno tutte della stessa dimensione, se fate un’unica infornata, cosicché la cottura risulti omogenea per tutti i biscotti) tagliate i biscotti e riponeteli su una teglia da forno foderata con carta forno.

foto (2)Immagine

  • Infornate i biscotti per circa 10/15 minuti (finché la superficie diventa leggermente dorata)
  • Sfornate i biscotti e lasciateli raffreddare prima di riporli.

Se volete decorare i biscotti semplici, potete preparare la glassa (all’acqua o ghiaccia reale, con o senza aggiunta di coloranti alimentari) durante la cottura dei biscotti.

Ecco come risultano i miei biscotti semplici e decorati al termine della preparazione!

ImmagineImmagine

Sono ottimi per la colazione o per la tisana delle 5.00! 😀

A presto!

Michela